s f o r t u n a

by Fine Before You Came

supported by
Matteo Bussotti
Matteo Bussotti thumbnail
Matteo Bussotti Un capolavoro dopo l'altro, non c'è una traccia che si possa definire brutta.
Lista poi è LA canzone da cantare a squarciagola, assieme a Vixi. Favorite track: Lista.
/
  • Streaming + Download

    Includes high-quality download in MP3, FLAC and more. Paying supporters also get unlimited streaming via the free Bandcamp app.

      name your price

     

  • Buy our records.

1.
03:42
2.
04:41
3.
04:42
4.
05:56
5.
6.
7.
04:46

about

A Greta, a Blits, alle nostre famiglie, ai nostri amici, ai gruppi con cui abbiamo suonato, a chi ha fatto uscire i nostri dischi, a chi ci ha dato da mangiare, da dormire e da suonare, a te grazie.
I fine before you came sono e sempre saranno jacopo, marco, filippo, mauro, marco.

credits

released June 1, 2009

Registrato da Maurizio Borgna tra marzo e aprile 2009 presso il Garage Ermetico (Torino). La foto in copertina è di Simona Russo. La grafica è heartfelt (www.heartfelt.it).

tags

license

all rights reserved

about

Fine Before You Came Milano, Italy

Fine Before You Came is, and always will be Marco, Filippo, Mauro, Jacopo & Marco.

shows

contact / help

Contact Fine Before You Came

Streaming and
Download help

Track Name: Lista
questa volta dimmi cose che non vuoi / solo quelle che non vuoi / fai una lista delle cose che non vuoi.
Track Name: Buio/Appello
non aver paura del buio / meglio non vedere che cercare invano e non trovare / non riesci a dormire / pensi a me / e allora pensami che sto bene / col mio nuovo sorriso perpetuo / col mio andamento vacanziero / col mio corpo steso al buio / qua intorno non c'è che buio / io non ho paura del buio / meglio non vedere che cercare invano di evitare / il soffitto, attendo da ore che mi crolli addosso / ma non illuderti, non esiste risarcimento per quello che hai perso / buio, qua intorno non c'è che buio / mi concentro su un particolare e tutto mi è chiaro / vedo la nostra fine / solo una piccola parte di me risponde all'appello ma tu non la senti.
Track Name: Fede
tutti hanno smesso di chiedermi di te / non sei più niente / il tuo numero non lo ricordo più / non pesi niente / nella tua vecchia casa ora vive una coppia con un figlio / è un bambino silenzioso, vestito da adulto, con fare da adulto / il bar in cui andavamo a fare colazione ha cambiato gestione / ha la pretesa di essere pulito / serve brioches di cartone / ho regalato il tuo vecchio spazzolino a un povero senza una mano /mi ha chiesto "capo è sicuro?" / gli ho detto "io non la amo" / io non mi sono mai vestito da adulto / quella canzone che ascoltavamo andando al amre non l'ascolto più / non mi piace più / da quando tutti hanno smesso di chiedermi di te
Track Name: Natale/Cena
ho sempre fatto il contrario di quello che avrei dovuto fare / se avessi fatto il contrario di quello che mi son sentito dire / non sarei andavo via quando tu urlavi resta per favore / sempre il contrario / sempre il contrario e viceversa / e adesso che tutto sembra apposto manco io, manchi tu / che dormi mentre gioco ai videogames / che mangio solo mentre sei a casa dei tuoi / ho addobbato un albero perchè volevi un natale / e quando sei tornata non lo hai nemmeno visto / te l'ho dovuto far notare io / e adesso che tutto sembra apposto manco io, manchi tu / oggi è una così bella giornata / e io vorrei che tu tornassi a casa per cena (luce dei miei occhi)
Track Name: Piovono pietre
vista da qui sei tutta la contrario / e quello potrebbe anche non essere un sorriso / quello non sembra più nemmeno il tuo viso / ascoltami, non è importante / parlami, non ricordo mai niente / piovono pietre da un cielo di cotone / i baci non dati il loro sapore / le cose non fatte il loro valore / le frasi non dette e pensate soltanto in fondo alle scale / e non mi sento al sicuro / neanche se mi copro il viso / finche rimango qui / all'ombra del tuo sorriso / all'ombra di te sospesa / a volte a testa in giù
Track Name: O è un cerchio che si chiude
come faremo ora che è tutto come prima / lascia questi vestiti sporchi in questa casa e aspettami altrove / ai colori pastello ho sempre preferito il nero / che senso aveva dirtelo (eri comunque adeguata) / aspettami altrove / avrò paura di non riconoscerti / ma ho tutto il tempo per capire come fare a stupirti / che la città è piccola e il viaggio incerto e il tempo non passa mai / e anche se sto fermo tu non passi mai / intanto è sempre più caldo / dalle finestre entran sirene / dai rubinetti esce sudore / e tu vestita di verde sei altrove / o sei un cerchio che si chiude
Track Name: VIXI
ho tirato pugni da ogni parte solo per uscire da un sacchetto di carta / scoperto posti in cui dove parcheggi, in fondo, a nessuno importa / e camminato in tondo per ore e ore / senza mai guardare in alto per paura di ammettere di avere paura / ho chiamaTO i miei insuccessi sfortuna / maledetta sfortuna.